What’s On || 3-9 giugno || Un gran bel teatro!

Teatro

“Misericordia”, Teatro Nazionale di Genova. Foto di Masiar Pasquali. Coproduzione Piccolo Teatro di Milano– Teatro d’Europa, Atto Unico / Compagnia Sud Costa Occidentale, Teatro Biondo di Palermo.

Questa settimana doppio appuntamento al Teatro Nazionale di Genova, prima con Massimo Popolizio e il suo Furore, in scena dal 3 al 5 giugno al Teatro Gustavo Modena (e poi dall’8 giugno al Piccolo di Milano). Tratto dall’omonimo romanzo di Steinbeck, un classico della letteratura americana, lo spettacolo ci racconta una storia profonda e drammatica incentrata sui temi dell’ingiustizia sociale, delle conseguenze dello sviluppo tecnologico, di sogni infranti, migrazioni e paure. Le musiche dello spettacolo saranno eseguite dal vivo da Giovanni Lo Cascio. A seguire, a partire dall’8 giugno, sarà in scena Misericordia di Emma Dante, una “favola contemporanea” commovente sulla solitudine e sull’amore, in cui tre donne, costrette a vendere il loro corpo agli avvenenti, crescono come tre madri il giovane Arturo, un “picciutteddu ipercinetico” che vive con loro in una casa minuscola. Lo spettacolo passerà prima dal Teatro Metastasio di Prato, per tre imperdibili date dal 3 al 6 giugno.

Il 9 e 10 giugno torna a farci emozionare la storia di Romeo e Giulietta – Una Canzone d’Amore, anche se in una chiave di lettura totalmente nuova, proposta dal Teatro Stabile del Veneto insieme a Babilonia Teatri. Paola Gassman e Ugo Pagliai saranno infatti i protagonisti di uno spettacolo contemporaneo, che ci racconta in modo assolutamente originale un’intramontabile storia d’amore, ancor più vera ed emozionante se vede al centro della scena una coppia ultracinquantenne.

“Macbeth, le cose nascoste”, Teatro di Roma.

Campfire/Dove Comincia L’Incendio sarà invece ancora in scena al Teatro India fino al 6 giugno. Questa produzione di DOM-, ideata da Leonardo Delogu, Arianna Lodeserto e Valerio Sirnå, si rivela un’indagine su un distopico universo non troppo lontano dalla realtà che viviamo quotidianamente, in cui ci trasciniamo inermi nell’attesa, o forse, nelle conseguenze postume di un incendio, finché tutto ciò che rimane non è altro che “una fiaba alla rovescia, la traccia di una fuga.” Dal 5 giugno il Teatro di Roma, stavolta presso gli spazi dell’Argentina, propone anche Macbeth, Le Cose Nascoste, ideato e diretto da Carmelo Rifici, un viaggio nell’inconscio dell’attore, in ciò che è – appunto – celato agli occhi.

“Una Divina Commedia”, Piccolo di Milano.

Si parla sempre di Shakespeare, ma stavolta del buon vecchio Hamlet, al Piccolo di Milano, dove andrà in scena dal 5 giugno “un’esperienza di teatro totale“, una creazione di Antonio Latella che invita gli spettatori ad andare in cerca, anche in questo caso, del non-detto, del ‘nascosto’ in un testo intramontabile come quello dell’Amleto. Dall’8 giugno lo stesso teatro proporrà anche Una Divina Commedia, spettacolo di marionette assolutamente da non perdere, curato da Eugenio Monti Colla per celebrare i settecento anni dalla morte del Sommo Poeta.

“A noi due”, Teatro Biondo di Palermo.

Saranno Vincenzo Pirrotta e Paolo Briguglia i protagonisti di A Noi Due ovvero Le Menzogne della Notte di Gesualdo Bufalino, in prima nazionale al Teatro Biondo di Palermo il 4 giugno ed in scena fino al 13. Un’esperienza di teatro immersivo, che ci conduce negli spazi che furono dell’Inquisizione siciliana nel Medioevo e che vuole ricreare un tempo sospeso, in cui la paura e il senso di oppressione fanno da padroni.

Dall’8 al 27 giugno sarà infine Gabriele Vacis a dirigere gli attori della Scuola del Teatro Stabile di Torino nello spettacolo Risveglio di Primavera, tratto dal testo di Frank Wedekind che indaga come gli adolescenti siano censurati ed oppressi dagli adulti che popolano il loro mondo.

Opera e concerti

“La forza del destino”, Maggio Musicale Fiorentino.

La Forza del Destino, la famosa opera verdiana, è in programma il 4 e 7 giugno all’interno del cartellone dell’83° Festival del Maggio Musicale Fiorentino. La regia è curata da Carlus Padrissa de La Fura dels Baus, mentre l’orchestra sarà diretta dal Maestro Zubin Mehta.

Il 6 giugno il Teatro alla Scala propone invece, anche in streaming, un concerto in cui la mezzosoprano Marianne Crebassa sarà accompagnata al pianoforte da Alphonse Cemin, su musiche di Debussy, Ravel, Berlioz e altri.

Il 5 e 6 giugno due concerti degli Amici della Musica di Firenze si terranno infine al Teatro della Pergola: il primo vedrà esibirsi due giovani quartetti, Keleidos e Shaborùz, che interpreteranno brani di Beethoven, mentre il secondo vedrà come protagonista l’Ensemble Dialoghi.

Silvia Bedessi

Articolo creato 38

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto