What’s On || 6-12 maggio

Teatro

“Klub Taiga”, Teatro di Roma.

Questa settimana partiamo dal Teatro di Roma, che, dal 10 al 13 maggio propone, presso il Teatro Argentina, L’impresa Fantastica dell’Attore Colangeli, in cui Giorgio Colangeli reciterà, un po’ alla volta nelle varie serate di spettacolo, l’intera Divina Commedia a memoria, accompagnato dalla musica di Diego Dall’Osto, eseguita da Tommaso Cuneo alla chitarra e Vincenzo Di Sanzo alla zampogna. Al Teatro India, dal 12 al 15 maggio, sarà invece in scena Klub Taiga – Dear Darkness di Industria Indipendente, in cui, in “uno spazio interamente ricoperto di tappeti, tessuti, abiti, rami-ossa sacre iscritti nel fuoco“, si intrecceranno “movimenti visibili e invisibili di corpi presenti ed evocati, voci umane ed extra-umane“.

“Le Nozze”, Teatro Metastasio. Copyright: Ilaria Costanzo.

E’ pronto per l’attesissima ripartenza il Teatro della Pergola di Firenze, che riapre con il botto lunedì 10 maggio, con una data unica in compagnia di Stefano Accorsi, direttore artistico del Teatro della Toscana che torna a calcare la scena con Giocando con Orlando – Assolo, lo spettacolo realizzato grazie alla collaborazione con Marco Baliani e frutto di una rivisitazione dell’Orlando Furioso di Ariosto. Dall’11 al 16 maggio, il Fabbricone di Prato propone invece Le Nozze di Čechov diretto da Claudio Morganti, che lo ha voluto portare a teatro con l’idea di renderlo una “grottesca creatura” che di sicuro non lascerà il pubblico indifferente.

“Un letto tra le lenticchie”, Teatro Elfo Puccini.

E mentre è già sold out l’emozionante performance che vedrà Laura Curino e Renato Sarti in scena al Teatro Elfo Puccini di Milano per parlare della strage di Piazza Fontana con Il Rumore del Silenzio, lo stesso teatro ci regala un ulteriore doppio appuntamento con un dittico che, dall’11 al 30 maggio, vedrà Luca Toracca impegnato prima con Aspettando il Telegramma e poi con Un Letto tra le Lenticchie, entrambi testi dello scrittore britannico Alan Bennett. La prima pièce affronterà il tema della solitudine degli anziani ospitati nelle case di cura, mentre la seconda racconta di una moglie che cerca di vivere fuori dagli schemi che la società in cui vive le impone.

“The spank”, Teatro Stabile di Torino.

Doppietta anche per il Teatro Stabile di Torino, con The Spank, dall’11 al 30 maggio, e Signorina Felicita ovvero La Felicità, dall’11 al 16 maggio. Il primo è uno spettacolo che vede come protagonista la magnifica accoppiata Filippo DiniValerio Binasco,che ci parlerà di amicizia e della sua complessità; il secondo evento è invece un omaggio a Guido Gozzano in cui Lorena Senestro sarà accompagnata al pianoforte da Andrea Gattico. Dal 12 maggio, infine, il Teatro Stabile del Veneto propone un nuovo capitolo del Trittico Dantesco che vede al centro della scena gli attori della Compagnia Giovani del Teatro, impegnati questa volta nel Purgatorio di Letizia Russo, diretto da Fabrizio Arcuri, in cui si parla di guerra e democrazia, di attivismo e valori, di scelte difficili e di coraggio.

Opera e concerti

Tris di concerti questa settimana al Teatro alla Scala di Milano: si parte sabato 8 con la direzione d’orchestra di Gianandrea Noseda e musiche di Mozart, Beethoven e Brahms, per proseguire lunedì 10 (ed in streaming il giorno seguente) con un concerto in cui l’orchestra ed il coro del Teatro celebreranno il 75° anniversario della Scala ricostruita, sotto la direzione di Riccardo Chailly. Il 10 (presso il Teatro dell’Opera di Firenze) e l’11 maggio (alla Scala) sarà invece protagonista la Wiener Philharmoniker diretta da Riccardo Muti, per interpretare brani di Felix Mendelssohn-Bartholdy, Shumann e Brahms.

Sabato 8 alle 19, il Teatro La Fenice di Venezia propone musiche di Verdi e Tchaikovsky in un concerto diretto da Henrik Nánási, mentre l’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino sarà diretta dal Maestro Myung-Whun Chung domenica 9 alle 20 per eseguire la Sinfonia n. 9 in re maggiore di Gustav Mahler.

Danza

“Don Juan”, Teatro Metastasio.

Eccoci finalmente giunti al giorno della prima del Don Juan, spettacolo di danza prodotto da Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto con le coreografie di Johan Inger, che riescono a rappresentare attraverso i gesti e il movimento le evoluzioni interne dei personaggi della famosa opera Don Giovanni. In questo spettacolo, che apre la nuova stagione di primavera del Teatro Metastasio di Prato, dal 6 al 9 maggio, le musiche originali sono firmate da Marc Álvarez.

Da vedere…ed ascoltare!

Nel capoluogo ligure, riapre finalmente – da domani fino al 30 maggio –  Edipo: Io Contagio, riallestita presso Palazzo Ducale. Questa interessante mostra performativa nasce da un’idea di Davide Livermore, direttore del Teatro Nazionale di Genova, e vuole approfondire le tematiche legate alla complessa realtà che abbiamo vissuto nell’ultimo anno, in seguito allo scoppio della pandemia. Il teatro genovese ha anche aggiunto, oggi, una nuova puntata al suo podcast Onde Teatrali, con Love and Information di Caryl Churchill, una commedia a perdifiato in cui una carrellata composta da decine di personaggi ci illumina sulla vera natura dei rapporti umani.

Anche il Teatro di Roma organizza una mostra che, da oggi fino al 20 maggio, vuole ricordare il grande Luca Ronconi con Ronconi e Roma: Lo sguardo di Luca è la prima parte dell’esposizione, composta da foto di Marcello Norberth che vogliono ripercorrere gli spettacoli del famoso regista presso il teatro romano; la seconda sezione è invece intitolata Gli esordi al Teatro Valle ed è a cura di Sandro Piccioni.

Silvia Bedessi

Articolo creato 38

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto