What’s On || 29 aprile – 5 maggio || Il vero ritorno a teatro e la Giornata Internazionale della Danza

Teatro

“Il piacere dell’Onestà”, Teatro Stabile di Torino.

Ci sentiamo un po’ emozionati nello scrivere, finalmente, della ripresa degli spettacoli dal vivo. Il primo tra gli stabili a riaprire è stato il Teatro Stabile di Torino con ben tre spettacoli assolutamente da non perdere. Il Piacere dell’Onestà di Pirandello – nella versione diretta ed interpretata da Valerio Binasco – sarà al Teatro Carignano fino al 9 maggio. Alle Fonderie Limone, fino al 16 maggio, sarà invece in scena Le sedie di Eugène Ionesco, commedia amara la cui regia è ancora una volta affidata a Binasco, con una scenografia e dei costumi estremamente suggestivi. Dal 4 al 9 maggio calcheranno infine il palcoscenico del Teatro Gobetti Maria Amelia Monti e Roberto Turchetta, diretti da Antonio Zavatteri ed impegnati ne La Parrucca, tratto dai testi di Natalia Ginzburg.

“La metamorfosi”, Teatro di Roma.

Proseguiamo con due proposte che giungono dritte dritte dal Teatro di Roma e che andranno in scena una al Teatro Argentina ed una al Teatro India. La prima, La Metamorfosi, dal 3 al 9 maggio, sarà diretta da Giorgio Barberio Corsetti ed è descritta come “un’opera-mondo, che si irradia da una stanza e invade l’appartamento che la circonda” per raccontarci di tematiche e di sensazioni assolutamente e grottescamente paragonabili a quelle che caratterizzano il nostro presente, fatto di incertezze, necessarie trasformazioni e molte novità. All’India sarà invece in scena La Classe, spettacolo di Fabiana Iacozzilli, “docupuppets con pupazzi e uomini” che trae ispirazione da La Classe Morta di Tadeusz Kantor e I Cannibali di George Tabori.

“La classe”, Teatro di Roma.

Presso il Teatro Maddalene di Padova, il 5 maggio è previsto il debutto de Il Trittico Dantesco, per la regia di Fabrizio Arcuri, spettacolo del Teatro Stabile del Veneto che vuole essere una riproposizione in chiave moderna della Divina Commedia, in cui una donna rivive l’Inferno del proprio passato, la civiltà occidentale si trova a fare i conti con un Purgatorio tutto contemporaneo, mentre le previsioni circa cambiamenti climatici e sviluppi tecnologici si avverano in un ipotetico Paradiso.

“Trittico Dantesco”, Teatro Stabile del Veneto.

Da venerdì 30 aprile, anche il Teatro Nazionale di Genova torna a presentare spettacoli dal vivo, con ben due proposte: Grounded, un monologo aspro e di grande impatto emotivo, diretto da Davide Livermore, al Teatro Ivo Chiesa, e Solaris, pièce che ci spinge a porci interrogativi esistenziali non da poco, che sarà invece al Teatro Gustavo Modena. E’ purtroppo (o per fortuna – poiché segno del grande desiderio del pubblico di tornare a popolare le platee dei teatri) già esaurito lo spettacolo La Notte di Antigone, rivisitazione della storia di uno personaggi femminili più famosi, ispirata alla figura di Ilaria Cucchi del Teatro Elfo Puccini.

Opera e Concerti 

A Firenze proseguono gli appuntamenti dal vivo stasera alle ore 20.00, quando il Requiem in re minore per soli, coro ed orchestra K. 626 sarà il protagonista del concerto diretto da Daniel Harding, organizzato dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in onore delle vittime del Covid ed in memoria del sovrintendente del teatro Stefano Merlini, in carica dal 2000 al 2002. Il 30 aprile e il 3 maggio andranno in scena altre due repliche del nuovo allestimento dell’opera passionale di Francesco Cilea, Adriana Lecouvreur. Anche in questo caso l’orchestra sarà diretta dal Maestro Daniel Harding.

Dal 30 aprile sarà disponibile in streaming il concerto del Teatro San Carlo di Napoli diretto dal Maestro Dan Ettinger. Al pianoforte, Alexander Melnikov eseguirà per l’occasione il Concerto per pianoforte ed orchestra n. 1 in fa diesis minore, Op. 1 di Rachmaninov e la Sinfonia n. 4 in fa minore, Op. 36 di Cˇajkovskij.

Danza

Saranno online i due eventi proposti dal Teatro alla Scala questa settimana. Il primo celebrerà la Giornata Internazionale della Danza, oggi, 29 aprile dalle 19, con la possibilità di assistere ad un’intera lezione del Corpo di Ballo che si terrà direttamente sul palcoscenico del meraviglioso teatro milanese. A partire da venerdì RaiPlay proporrà in anteprima la visione di Corpo di Ballo – L’avventura di Giselle alla Scala, una docuserie dedicata al lavoro dei ballerini durante l’allestimento del balletto Giselle, tra la prima riapertura dei Teatri del 2020 e la loro seconda chiusura. Un viaggio intimo e complesso all’interno delle vite private e professionali dei danzatori, con la partecipazione straordinaria di Carla Fracci.

Da vedere…e ascoltare!
Siamo giunti al penultimo appuntamento con i radiodrammi (fanta)scientifici del Teatro di Roma, inseriti nel ciclo Scienza e Fantascienza dal Valle, con l’episodio di oggi, 29 aprile, La Guerra non è Ancora Cominciata (e Cose), progetto di Francesco Villano tratto dal testo di Mikhail Durnenkov. Il podcast scientifico che accompagnerà il recitato è a cura del Professor Luigi Nicolais, ingegnere chimico. Anche il Teatro Nazionale di Genova propone una nuova aggiunta al suo podcast Onde Teatrali con Contrazioni, ispirato agli scritti dell’autore inglese Mike Bartlett.
In attesa dell’inizio della sua promettente stagione primaverile, in partenza il 6 maggio, il Teatro Metastasio presenta su TV Prato la quarta ed ultima puntata dello sceneggiato anni Sessanta Il Giornalino di Maigret, dal titolo L’Ombra Viene alla Luce. In onda il 30 aprile alle 21.20, l’episodio conclusivo e risolutivo della storia è diretto da Massimiliano Civica e trasforma Maigret in un pastiche che farà incontrare l’investigatore parigino con i personaggi di due classici come Il Giornalino di Gian Burrasca e Cuore.
Silvia Bedessi
Articolo creato 31

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto